UGL NEWS -----UGL NEWS ------UGL NEWS-----UGL NEWS

1 2 3 4 5 >>    10 maggio 2019 Piano Industriale 2019/2023 Gruppo FSI   Oggi l’AD del Gruppo FSI ha presentato il piano industriale 2019-2023. Il modello di sviluppo illustrato si differenzia sostanzialmente da quanto previsto nel precedente business plan, sia in termini... Continua a leggere    8 maggio 2019 Incontro con Ferservizi   In data odierna si è tenuto il programmato incontro con la società Ferservizi.Nell’ambito dell’incontro la società ha illustrato la situazione delle consistenze di personale, al netto delle uscite... Continua a leggere    7 maggio 2019 Appalti Ferroviari.   In data odierna è stato sottoscritto  il verbale di accordo per la proroga della Solidarietà per la Società Ecosfera Servizi Srl aggiudicataria dell'Appalto Ferservizi - Zona territoriale Sud,... Continua a leggere    3 maggio 2019 Incontro con il Polo Mercitalia su Tx Logistics e MIR.   Dopo l'incontro dell’ 11 aprile u.s. e la conseguente attivazione delle procedure di raffreddamento per le società Mercitalia  Rail e Tx  Logistics, si è svolto oggi a Roma l'incontro con... Continua a leggere    11 aprile 2019 Mercitalia Logistica.   La riunione di oggi  si è sviluppata sulla necessità di applicare il CCNL AF e quello Aziendale FS agli addetti della Società TX. Al termine della riunione è stato predisposto un documento informativo... Continua a leggere    9 aprile 2019 FS Holding.   Nella giornata odierna è stato sottoscritto l’accordo per il Pdr 2018 che verrà liquidato, detassato (10%), nel mese di giugno. Dopo ampia discussione le parti hanno deciso di procedere ad una redistribuzione... Continua a leggere    9 aprile 2019 FS Holding Trenitalia.   In data odierna si è tenuto l'incontro con Trenitalia in merito alle tematiche di sicurezza. L’azienda ha iniziato la riunione illustrando la situazione riguardante la sicurezza in generale esplicitando... Continua a leggere    18 marzo 2019 Firmato accordo con Trenitalia   Nella giornata odierna, dopo oltre tre mesi di trattativa, sono stati siglati tre importanti accordi con Trenitalia che stabiliscono una serie di miglioramenti normativi per il personale mobile, delle... Continua a leggere    20 febbraio 2019 NTV Importante risultato dell’Ugl   Importante risultato dell’Ugl nel rispetto della volontà espressa dai lavoratori “Dopo più di 6 mesi di lotta per migliorare la bozza di contratto non sottoscritta dalla Ugl e rigettata dalla maggioranza... Continua a leggere    18 febbraio 2019 FSI Accordo attuazione art. 37   FSI Accordo attuazione art. 37 Continua a leggere    15 febbraio 2019 appalti ferroviari comunicato ex lavoratori CNCP   Comunicatoai Lavoratori CNCP Lo scorso 6 Febbraio, a seguito della richiesta di incontro delle scriventi, si è svolta la riunione con il CNCP, per verificare lo stato di avanzamento della liquidazione... Continua a leggere    14 febbraio 2019 Appalti Ferroviari. Richiesta al Ministero del Lavoro     Continua a leggere    14 febbraio 2019 Appalti Ferroviari. Soc. Coop Libra L.S.   In data odierna è stato sottoscritto il seguente verbale di accordo con la Soc. Coop Libra L.S. Continua a leggere    4 febbraio 2019 Trenitalia. ambito delle procedure di raffreddamento   Si è tenuto nel corso della giornata odierna il prosieguo dell’incontro del 17 gennaio u.s. con Trenitalia, nell’ambito delle procedure di raffreddamento, in merito alle questioni ancora in sospeso... Continua a leggere    1 febbraio 2019 Appalti Ferroviari. Coopservice S.Coop.p.a.    Coopservice S.Coop.p.a. Proroga contratto di solidarietà Continua a leggere    31 gennaio 2019 RFI. SICUREZZA PROCEDURE RAFFREDDAMENTO    Nella giornata odierna si è svolto l’incontro con la società RFI nell’ambito delle procedure di raffreddamento attivate dalle Segreterie Nazionali a sostegno della vertenza sul tema della sicurezza... Continua a leggere    29 gennaio 2019 Appalti Ferroviari PROROGA CONTRATTO DI SOLIDARIETA' BONI   Sottoscritta in data odierna la proroga del contratto di solidarietà della Società Boni Spa, appalto per le attività di pulizie dei materiali rotabili e impianti industriali c/o Trenitalia Lotto DPLH... Continua a leggere    10 gennaio 2019 Appalti Ferroviari.   Sottoscritto in data odierna il verbale di accordo per affitto ramo d'azienda Mast, Unilabor, Luminosa del network Centostazioni Lotto 4. Continua a leggere    10 gennaio 2019 TRENITALIA - PROSEGUE IL CONFRONTO ALLA PRESENZA DELL'AD   In data odierna si è tenuto l’incontro con Trenitalia alla presenza dell’Amministratore Delegato, nell’ambito delle procedure di raffreddamento. In apertura l’AD ha illustrato il Piano di Attività... Continua a leggere    7 ottobre 2018 NTV Grande Adesione dei Lavoratori allo Sciopero in ITALO-NTV    Si è da poco conclusa la prima azione di sciopero di 24 ore in ITALO-NTV, protesta che ha visto una grande adesione da parte di tutti i lavoratori e lavoratrici. Le maestranze dopo aver bocciato, attraverso... Continua a leggere

1 2 3 4 5

17 gennaio 2017 CCNL Mobilità/Attività Ferroviarie Definitivamente approvato.

Visto lo scioglimento della riserva delle Organizzazioni Sindacali a seguito degli esiti del referendum col quale i lavoratori hanno espresso voto favorevole, Agens e Ancp per la parte datoriale e le Segreterie Nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Taf, Fast Confsal e Orsa Ferrovie, hanno sottoscritto il verbale di accordo con il quale si conviene che il CCNL della Mobilità/Area contrattuale delle Attività Ferroviarie del 16 dicembre 2016 è definitivamente approvato. Contestualmente, le stesse Organizzazioni Sindacali hanno convenuto con Ferrovie dello Stato Italiane SPA, che si intende approvato il Contratto Aziendale di Gruppo FSI del 16 dicembre 2016

10 maggio 2019 Piano Industriale 2019/2023 Gruppo FSI

 Oggi l’AD del Gruppo FSI ha presentato il piano industriale 2019-2023. Il modello di sviluppo illustrato si differenzia sostanzialmente da quanto previsto nel precedente business plan, sia in termini di innovazione tecnologica che di aggressione del trasporto su gomma e del mercato internazionale. Il nuovo piano torna infatti a concentrarsi sul “core business”ferroviario,sia per volume di investimenti infrastrutturali che tecnologici, abbandonando di fatto le ambizioni di aggregazione dei diversi vettori. Quindi una netta rivisitazione delle ipotesi espansionistiche del precedente piano, tra l’altro, ridotto nella sua validità da 10 a 5 anni di vigenza. Un ridimensionamento importante che di fatto determina una controtendenza positiva, in quanto ne consente una più immediata verifica degli investimenti e degli obiettivi. Con questo piano si sceglie di attenzionare in modo particolare tutti gli elementi propedeutici allo sviluppo del sistema ferroviario (mezzi, impianti, riqualificazione degli spazi, digitalizzazione, security, ecc.), riducendo ed in qualche caso cancellando l’idea di sviluppo dell’intermodalitá.Ad esempio i nuovi mezzi di trasporto su gomma scendono dai 3000 previsti nel vecchio piano a poco meno di 1500,con caratteristiche a basso impatto ambientale. Inmerito al forte impulso e all’attenzione che il piano pone per il trasporto regionale,riguardo al tema dell’assistenza non si comprendono le ragioni di tenere separati i viaggiatori delle frecce rispetto ai pendolari. Guardiamo con interesse alla dichiarata volontà di rilanciare il trasporto merci ferroviario, settore in cui non vi è ancora stata la necessaria inversione di tendenza nonostante gli investimenti fatti.E’ necessaria, a nostro avviso, una maggiore attenzione alla ricerca, all’innovazionee allo sviluppo specie nei settori strategici della manutenzione dei rotabili e della rete ferroviaria. Su quest’ultima vanno accelerati gli investimenti e sbloccati i tanti cantieri già finanziati con le risorse previste nel piano. Va ricordato, altresì, che tutto questo rischia di non essere realizzabile se RFI sarà inserita nel perimetro della Pubblica Amministrazione, così come previsto dalla nota informativa dell’Istat del 9 aprile 2019. Su quest’aspetto siamo ancora in attesa di un incontro con i Ministri dell’Economia e dello Sviluppo Economico per risolvere il problema. Nel corso della presentazione del piano, non sono stati fatti riferimenti al rinnovo del contratto di lavoro scaduto a dicembre 2017, al sistema di tutele e salvaguardia dei posti di lavoro nel sistema degli appalti ferroviari dei servizi, alla conservazione del sapere aziendale sempre più labile rispetto alle capacità manutentive delle aziende appaltatrici. Ad esempio, l’avvento dell’acquisto dei mezzi “full service” e l’elevata età media degli addetti, con il continuo ricorso ai pensionamenti senza un corrispondente turn over, hanno determinato di fatto una condizione di subalternità del sistema della manutenzione sui mezzi ferroviari a vantaggio delle ditte costruttrici. Preoccupa l’assenza di elementi idonei al contrasto dei diversi incidenti che coinvolgono lavoratori di ditte appaltatrici ai quali, probabilmente, non viene fatta una formazione adeguata su salute e sicurezza. La sicurezza sui luoghi di lavoro resta una condizione imprescindibile e per tali ragioni si rendono necessarie azioni più incisive mirate ad elevare gli standard di sicurezza sul lavoro anche attraverso controlli più puntuali della committenza sulle imprese appaltatrici. Abbiamo registrato infine un’assenza preoccupante rispetto alle prospettive degli addetti impiegati nel sistema degli appalti ferroviari dei servizi. Il settore risente della scelta di parcellizzare il sistema attraverso una incomprensibile proliferazione di piccoli lotti che ha determinato ribassi eccessivi e una conseguente precarietà del lavoro,già oggetto di tre scioperi nazionali. Tale deficit di informazioni dovrà essere recuperato già nei prossimi giorni con le diverse società del Gruppo FSI, alle quali abbiamo già chiesto di essere convocati.